Cisano: il Tribunale stabilisce che la fascia a lago della spiaggia dell’ex Lido è demaniale. Il Comune ordina la rimozione della recinzione

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. umberto ha detto:

    Buongiorno,
    vorrei puntualizzare su due errori che ci sono nell’articolo.
    All’interno del lido la divisione della parte privata da quella demaniale non è marcata dallo stradello come indicato in fotografia, ma si trova circa a metà tra lo stradello e la recinzione. Si parla in tutto di circa 1200 metri quadrati, non 2000. Gli stessi cippi in marmo che si trovano sul lungolago sono stati posti anche all’interno del lido se voleste verificare.
    Inoltre il terreno recintato che l’hotel Vela d’oro utilizza come parcheggio non è di 2000 metri quadrati bensi di 845 come verificato peraltro dai carabinieri a seguito delle verifiche fatte dopo l’esposto.

  2. Pasetto ha detto:

    Praticamente gli unici a rimetterci subito sono i gestori del LIDO CISANO che hanno investito soldi e fatica per renderlo utilizzabile e dignitoso, adesso spero che anche le zone private vengano chiuse dai proprietari o restituite al comune ma subito entro 30 gg come la rimozione della rete del Lido, il tribunale ha fatto una senteza che rivoluzione sia e che cazzzzz!

    • caloggero ha detto:

      A parte il fatto che i 3/4 dell’intero appezzamento terreno denominato Lido, è storicamente area demaniale. Documenti catastali e mappe storiche così recitano. Non solo, basti considerare e vedere come e dove sono stati piantati i pilotini di delimitazione stradale e dei vari passi pedonali a Lago, come pure per delimitare i confini di aree demaniali. Inoltre si può rilevare, il quanto sopra anche da documentazioni fotografiche degli anni passati, dove si nota chiaramente che le acque del Garda lambiscono il muro in sasso che va dal Lido al centro di Cisano. Tanto per dire.

Lascia un commento

Translate »